Logo studio Capaccio

26.05.2016 - Come è possibile conciliare studio e lavoro?

I lavoratori dipendenti possono assentarsi dal lavoro per motivi di studio. I contratti collettivi nazionali dei lavoratori danno attuazione al diritto allo studio (sancito peraltro dalla nostra Costituzione).

Ogni CCNL pertanto stabilisce durata e modalità dei permessi di studio. Solitamente vengono date circa 150 ore nel corso del triennio. Ovviamente, per beneficiarne è necessario comprovare al datore di lavoro l’iscrizione ad un corso universitario o a un corso di istruzione superiore.

Ci sono anche altre agevolazioni per i lavoratori-studenti:

1. Non sono tenuti ad effettuare straordinari

2. Hanno diritto ad avere turni di lavoro che agevolino sia le frequenza dei corsi sia la preparazione agli esami;

3. Il giorno dell’esame è considerato un permesso retribuito in aggiunta rispetto alle 150 ore di permesso.

Tuttavia è bene consultare con attenzione il proprio CCNL di riferimento (studi professionali, commercio, ecc) poiché, come indicato sopra, ogni contratto ha delle sue specifiche indicazioni.


Per un esame del tuo contratto di lavoro e maggiori informazioni e assistenza contattaci

News


22.06.2021
Assegno temporaneo per i figli minori: attuazione della misura Leggi


11.05.2021
Quanto vale il mercato dei certificati digitali NFT Leggi


29.04.2021
Il fisco inglese a caccia di redditi immobiliari in Italia Leggi


28.04.2021
The English taxman on the hunt for real estate income in Italy Leggi

Siti consigliati


10.08.2021
Agenzia Arena Apri


14.07.2021
Fare Impresa Milano Il portale di chi vuole fare impresa a Milano Apri


06.07.2021
WIKIPEDIA Apri


03.07.2021
Trusters Apri

© 2021 Studio Capaccio | P.Iva 02612570966 | Privacy | Realizzato da newgst.com