Logo studio Capaccio

19.08.2015 - Stampare i libri IVA, quando?

La risposta si trova nell'articolo 7 comma 4 ter del DL 357/94 (decreto convertito dalla legge 489/94):

“La tenuta di qualsiasi registro contabile con sistemi meccanografici è considerata regolare in difetto di trascrizione su supporti cartacei, nei termini di legge, dei dati relativi all’esercizio per il quale non siano scaduti, da oltre tre mesi, i termini per la presentazione delle relative dichiarazioni annuali, allorquando anche in sede di controllo ed ispezioni gli stessi risultino aggiornati sugli appositi supporti magnetici e vengano stampati contestualmente alla richiesta avanzata dagli organi competenti e in loro presenza.”

Possiamo dire che siccome, nella maggior parte dei casi, la contabilità viene tenuta tramite programmi, è possibile stampare i registri IVA (ma anche tutti gli altri registri contabili) entro i tre mesi successivi alla presentazione della dichiarazione dei redditi.

E' bene osservare che si è in regola anche quando, in caso di ispezione da parte degli organi competenti, le registrazioni risultino aggiornate in base alle norme che le disciplinano.

Le fonti normative che regolano l'argomento sono:

  • L’articolo 7, comma 4 ter del DL n. 357/94 [1]
  • La legge 498/94 che ha modificato il suddetto decreto  [2]
  • L’articolo 1 comma 161 della legge 244/2007 (finanziaria del 2008) che ha modificato la legge 498/94  [3]

________________

[1]4-ter. A tutti gli effetti di legge, la tenuta di qualsiasi

registro contabile con sistemi meccanografici e' considerata regolare in difetto di trascrizione su supporti cartacei, nei termini di legge, dei dati relativi all'esercizio corrente allorquando anche in sede di controlli ed ispezioni gli stessi risultino aggiornati sugli appositi supporti magnetici e vengano stampati contestualmente alla richiesta avanzata dagli organi competenti ed in loro presenza)).

[2]4-ter. A tutti gli effetti di legge, la tenuta di qualsiasi registro contabile con sistemi meccanografici e' considerata regolare in difetto di trascrizione su supporti cartacei, nei termini di legge, dei dati relativi all'esercizio ((per il quale i termini di presentazione delle relative dichiarazioni annuali non siano scaduti da oltre tre mesi,)) allorquando anche in sede di controlli ed ispezioni gli stessi risultino aggiornati sugli appositi supporti magnetici e vengano stampati contestualmente alla richiesta avanzata dagli organi competenti ed in loro presenza

[3] 161. All'articolo 7, comma 4-ter, del decreto-legge 10 giugno 1994, n. 357, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 agosto 1994, n. 489, e successive modificazioni, le parole: "per il quale non siano scaduti i termini per la presentazione delle relative dichiarazioni annuali," sono sostituite dalle seguenti: "per il quale i termini di presentazione delle relative dichiarazioni annuali non siano scaduti da oltre tre mesi,"


Per maggiori informazioni, assistenza e preventivo contattaci


News


22.06.2021
Assegno temporaneo per i figli minori: attuazione della misura Leggi


11.05.2021
Quanto vale il mercato dei certificati digitali NFT Leggi


29.04.2021
Il fisco inglese a caccia di redditi immobiliari in Italia Leggi


28.04.2021
The English taxman on the hunt for real estate income in Italy Leggi

Siti consigliati


11.06.2024
Coin Tracking Apri


06.10.2023
Dipartimento per lo sport Apri


08.04.2023
thecryptogateway Apri


24.02.2023
https://youngplatform.com/ Apri

© 2024 Studio Capaccio | P.Iva 02612570966 | Privacy | Realizzato da newgst.com