Logo studio Capaccio

18.12.2013 - Associazione di promozione sociale: fac-simile di atto costitutivo

Le associazioni di promozione sociale sono regolate dalla legge 383/2000 la quale

  • detta i principi e le regole per la incentivazione dell'associazionismo di promozione sociale;
  • determina i principi cui le Regioni e le Province autonome devono adeguarsi nel disciplinare i rapporti fra le istituzioni pubbliche e le associazioni di promozione sociale;
  • stabilisce i criteri cui devono adeguarsi le amministrazioni statali e gli enti locali nei medesimi rapporti.

Hanno l'obbligo di costituzione con atto scritto (preleva un fac-simile di statuto), nel quale deve essere indicata la sede legale, mentre nello statuto dovranno essere indicati, la denominazione e l'oggetto sociale e deve essere esplicitamente previsto che le finalità della associazione vengono perseguite senza finalità di lucro e nel pieno rispetto della libertà e dignità degli stessi associati. Gli eventuali proventi non possono essere ripartiti o divisi fra gli associati e ogni eventuale avanzo di gestione deve essere destinato a favore delle attività istituzionali indicate nello statuto. L'atto costitutivo deve specificare poi che i beni o i patrimoni risultanti in sede di liquidazione dell'associazione, non possono mai essere ripartiti tra i soci e dovranno essere destinati a fini di utilità sociale. L'ordinamento delle associazioni deve ispirarsi a principi di democrazia e uguaglianza dei diritti di tutti gli associati, le cariche direttive devono essere elettive e non può essere posto alcun limite all'adesione sulla base di condizioni economiche.

Le associazioni di promozione sociale devono obbligatoriamente redigere e aggiornare un rendiconto economico e finanziario annuale e registrare ogni tipo di entrata.

Mezzi finanziari.

  • Possono ricevere donazioni, eredità, contributi provenienti dallo Stato o dall'Unione Europea;
  • Possono procurarsi altri mezzi

01.prestando attività,

02.erogando servizi convenzionati,

03.promuovendo iniziative finalizzate al finanziamento delle associazioni,

esercitando attività commerciali svolte nei confronti di soci o di terzi, a patto che le entrate siano finalizzate al raggiungimento degli scopi istituzionali indicati nello statuto.

Per fruire delle agevolazioni fiscali sono tenute ad iscriversi presso i Registri nazionali (se operano da almeno un anno in cinque Regioni o in 20 Provincie) o regionali appositamente istituiti.

Come disposto dall'articolo 18 della legge 383/2000

  • Le associazioni di promozione sociale si avvalgono prevalentemente delle attività prestate in forma volontaria, libera e gratuita dai propri associati per il perseguimento dei fini istituzionali.
  • Le associazioni possono, inoltre, in caso di particolare necessità, assumere lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo, anche ricorrendo a propri associati.

In materia fiscale, la legge 383/2000 prevede un regime tributario agevolato idoneo a consentire alle associazioni, ai loro iscritti, o a eventuali donatori, un trattamento di particolare convenienza.

Per maggiori informazioni e assistenza

contattaci

News


22.06.2021
Assegno temporaneo per i figli minori: attuazione della misura Leggi


11.05.2021
Quanto vale il mercato dei certificati digitali NFT Leggi


29.04.2021
Il fisco inglese a caccia di redditi immobiliari in Italia Leggi


28.04.2021
The English taxman on the hunt for real estate income in Italy Leggi

Siti consigliati


11.06.2024
Coin Tracking Apri


06.10.2023
Dipartimento per lo sport Apri


08.04.2023
thecryptogateway Apri


24.02.2023
https://youngplatform.com/ Apri

© 2024 Studio Capaccio | P.Iva 02612570966 | Privacy | Realizzato da newgst.com